The Blog

simulation_38_ruocco

Cercavo un logo che mi appartenesse, capace di comunicare il mio profilo professionale e che parlasse di me al primo sguardo. Una sorta di bandiera ufficiale. 

Il logo che avevo non lo sentivo mio, non mi apparteneva, e questo mi causava una sorta di frustrazione.

Mi chiamo Andrea, conosciuto a Salerno come l’agente immobiliare che vende le case belle in centro. Ti racconto la mia storia di come è nato il logo.. 

Ho iniziato subito a prendere spunti dal web per costruirmelo personalmente, convinto che nessuno quanto me stesso potesse capire cosa volessi. 

Solitamente incontravo persone che si proponevano per soluzioni moderne e veloci, ma non mi facevano domande, né le trovavo interessate a capire chi fosse il mio cliente, quale design o colore potesse essere più adatto… e tante altre cose.

Immaginavo di non poter pretendere che qualcuno perdesse il proprio tempo prezioso per farsi una chiacchierata con me e interessarsi davvero al mio progetto. Perciò ero sempre più convinto di dover provvedere da solo.

Ovviamente non potevo togliere tempo al mio lavoro, e riuscivo a ritagliare alcune ore solo durante la notte. Cercavo ispirazione su Pinterest, guardando loghi di agenzie americane mega-galattiche, star del real estate. Con i giorni mi rendevo conto di essere sempre più distante da quello che poteva rappresentarmi.  Mi allontanavo dalla mia idea e non sapevo come uscire fuori da quel sentiero di smarrimento.

Ero ormai giunto alla conclusione di lasciare perdere, quando all’improvviso, durante una ricerca su come costruire un logo, trovo un link: “Scarica una guida per creare il tuo logo esclusivo!” 

Era quello che volevo! 

Ricordo ancora i passaggi da seguire, uno schema su come elaborare l’idea e poi portala su carta. 

Sentivo di aver trovato le persone giuste, quindi inviai una mail per conoscere meglio i passaggi che avrebbero portato alla creazione del logo. Il giorno seguente ho ricevuto una telefonata da Francesco, che con tono familiare e cortese mi chiese se fossi disponibile per una chiacchierata. 

Ero sorpreso dai suoi modi amichevoli. Avevamo stabilito un appuntamento telefonico nel pomeriggio. Mi sarei aspettato delle segretarie, di quelle che chiamano e filtrano i perditempo per poi scegliere i clienti maturi per la firma del contrattino. Non era questo il caso. 

Francesco, il graphic designer di “Logo Esclusivo, sentivo che le mie idee le avrebbe capite, assieme ad una interpretazione adeguata dei miei bisogni e un inquadramento del mio profilo professionale, per poi rappresentare queste informazioni nella mia bandiera ufficiale! 

All’appuntamento la chiacchierata si dilunga. Parliamo di tante altre cose: mi stava conoscendo, studiando, ma non come uno strizza-cervelli, piuttosto sembrava un amico desideroso di conoscerti per farti il migliore regalo di compleanno possibile. 

Dopo una buona oretta ci congediamo e mi chiede ovviamente che, nel caso avessi voluto confermare l’ordine, lui si era fatto già un’idea molto chiara e avrebbe proseguito con un’indagine di mercato più approfondita per rendere unico il mio futuro logo, capace di distinguersi tra la concorrenza del mio territorio. 

Ero già convinto di dargli l’incarico, ma volevo pensarci qualche altro giorno per decidere a mente fredda, senza sentirmi condizionato e obbligato per quel tempo che Francesco mi aveva dedicato. 

Dopo qualche giorno arriva il momento di chiamarlo e di affidare l’incarico a Logo Esclusivo. 

Avevo tanta aspettativa e una incredibile frenesia di iniziare a vedere qualcosa. 

Francesco inizia subito a chiedermi tante altre cose, rassicurandomi che mi avrebbe sicuramente accontentato. 

Inizio a spiegare il mio cliché di cliente: esigente, attento ai dettagli, con aspettative alte sul risultato.  Persone che scelgono rapporti chiari e sinceri, che non vogliono avere problemi e che soprattutto non intendono perdere tempo. 

Amano rapportarsi con empatia, familiarità, instaurare un clima di amicizia, ma nel contempo mantengono tanta, ma tanta discrezione. Di solito si tratta di professionisti di ottimo livello, persone stimate e soprattutto per bene. 

Amano chiamarmi per nome e non vogliono essere rimbalzati dal collega di turno. Vogliono parlare di questioni private e riservate solo con me. 

Entro i giorni stabiliti mi arriva un’email.

Erano degli esempi di materiali che avrei utilizzato per la mia agenzia immobiliare. 

Ho sentito “l’effetto wow!”

Aveva proprio trasformato la mia idea e identità professionale in un “logo esclusivo”.

Mi disse subito che se non fossi stato contento avrebbe riprovato all’infinito, finché non fossi stato felice del lavoro.

In quel momento ero stra-felice e, prendendomi i classici 3 giorni di riflessione per confermare, ho accettato il mio logo!

È stata una bellissima esperienza, un lavoro di squadra, mi sono sentito partecipe alla creazione, con la guida di Francesco , paziente ed empatico. 

Oggi il logo mi è stato di ispirazione per utilizzarlo in diversi contesti e stamparlo su tanti oggetti: magliette, zaini, portachiavi… 

Lo sento mio, aldilà delle mode. 

Sento che parla di me quando qualcuno lo osserva. I stessi clienti lo riconosco, se ne sentono rappresentati, è capace di creare una sorta di legame tra me e loro. 

Oggi Francesco Paolucci e il socio Aurelio Carattoli sono miei business partner per la grafica della mia Agenzia “Andrea Ruocco Immobiliare”. 

E’ così che voglio ringraziare i due ragazzi di Logo Esclusivo! 

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata

Confronta immobili

Confronta (0)