Blog

divisione-casa-ereditata-salerno

Il dolore per la perdita di una persona cara richiede tempo per essere elaborato. Quando non è accompagnato anche dalle difficoltà per dividere la casa ereditata, talvolta contesa tra più eredi.

È possibile procedere alla divisione ereditaria senza intoppi o litigi?

In questo articolo voglio aiutarti con qualche informazione utile e alcuni suggerimenti che ti guideranno nel percorso.

Come si ripartisce l’eredità

Esistono due tipi di successione: quando è regolata da un testamento si definisce testamentaria; in assenza di questo, si parla di legittima, disciplinata esclusivamente dalla legge. 

Il nostro ordinamento, tuttavia, stabilisce che una quota di eredità, la legittima appunto, spetta di diritto ai parenti più prossimi, anche nel caso in cui venissero esclusi dal testamento.

In caso di successione legittima, cioè in assenza di testamento, spettano a ciascun erede diverse quote di eredità. Queste variano a seconda del grado di parentela rispetto al defunto e alla quantità dei coeredi.

Il Consiglio Nazionale del Notariato fornisce delle tabelle che riassumono le porzioni.

divisione successione tra eredi
dal Consiglio Nazionale del Notariato
tabelle divisione successione del Consiglio Nazionale del Notariato
dal Consiglio Nazionale del Notariato

Cosa serve sapere per la divisione ereditaria di beni immobili?

Quando viene a mancare il proprietario di un immobile, si deve procedere alla divisione della casa ereditata tra gli eredi secondo le rispettive quote entro i termini di legge.

Ciascun erede acquisisce una quota ideale dell’immobile e non una vera e propria porzione. Per questa ragione diventa fondamentale, in caso di comunione ereditaria, trovare un accordo tra le parti e, di fatto, dividere la casa ereditata.

Questo è talvolta possibile fisicamente se si tratta di una villa, modificando la struttura e creando diverse unità immobiliari. Quando non si può dividere in natura – il più delle volte – gli eredi possono mettersi d’accordo per rilevare delle parti oppure vendere l’immobile e suddividere le quote in denaro.

In questo caso diventa fondamentale la presenza di un consulente immobiliare affidabile che possa fare da mediatore e far sedere a tavolino i coeredi per aiutarli a trovare in breve tempo il giusto acquirente.

Avete una casa ereditata da dividere? Ecco cosa tenere in considerazione

Se avete un immobile ereditato da dividere, il primo passo è chiedere a un consulente immobiliare di fiducia una valutazione.

La seconda cosa da fare, per evitare litigi, è creare subito una tavola rotonda tra gli eredi, avendo cura di escludere eventuali interferenze di terze parti.

Mi è capitato che una proprietà fosse suddivisa in 23 eredi del de cuius tra fratelli, nipoti e parenti di terso grado. Sarebbe stato impossibile ascoltare e affrontare così tante esigenze diverse. Per questo ho chiesto e ottenuto, grazie alla stipula di procure speciali e nell’interesse di tutti per accelerare la vendita dell’immobile, di nominare all’interno di ciascun segmento familiare una persona di riferimento.

dividere casa ereditata firma elettronica avanzata

Può capitare che la presenza di mogli e parenti acquisiti crei attriti tra i coeredi ostacolando o compromettendo la vendita dell’immobile.

La conseguenza più evidente è che si allungano i tempi dell’operazione a svantaggio di tutti: non solo degli eredi, ma anche del possibile acquirente che desiste vedendo sfumare un’opportunità.

Una volta concordato il valore della casa secondo le logiche del mercato immobiliare di Salerno e dintorni, si può interagire con i diretti interessati.

Prima di mettere in vendita l’appartamento o l’unità immobiliare sarà necessario verificare la congruità della documentazione .

Non è escluso che possano esserci degli abusi edilizi – difformità, dovuti a migliorie e modifiche realizzate dal proprietario deceduto all’insaputa degli eredi.

In questo caso, ancora una volta, coinvolgere un intermediario immobiliare capace di cogliere le esigenze di tutti gli eredi diventa dirimente per avviare le pratiche e sanare le incongruenze.

Se serve una firma per la divisione dell’immobile ereditato?

E se per la suddivisione della casa ereditata servono delle firme e gli eredi si trovano a chilometri di distanza? Nessun problema, abbiamo disposto la firma elettronica avanzata: una firma digitale con validità legale che permette di identificare grazie a un codice univoco il firmatario.

Hai ancora delle domande? Puoi contattarmi in privato e senza alcun impegno oppure scrivermi a immobiliare@andrearuocco.it oppure chiamami per saperne di più al ‭0890977085‬.

1 Commento

  1. […] avevano idea di come procedere: se alla divisione della casa ereditata o alla […]

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Confronta immobili

Confronta (0)